Antonio Magarotto, il papà delle persone sorde

 

Antonio Magarotto è stato il fondatore italiano dell'Ente Nazionale Sordi e rettore dell'Istituto Statale d'Istruzione Specializzata per Sordi di Padova, soprannominato da tutti il "papà dei sordo-muti".
Nato a Pojana Maggiore (Vicenza) il 30 giugno 1891, durante la prima infanzia si trasferì a Padova con i genitori. A quattro anni fu colpito da meningite, che gli causò la sordità.

Ancora giovane, Antonio Magarotto si adoperò per unire tutte le associazioni di sordi così da renderle più forti: infatti organizzò il primo Raduno Nazionale nel 1932 e successivamente fondò l’Ente Nazionale Sordomuti con legge 1942, riorganizzato con legge 1950.

Antonio Magarotto
"Umile vita di lavoro, rivolta ad un solo fine:
quello di fare qualcosa per i miei fratelli di silenzio.
Sento il dovere di vivere per loro.
Ho fatto e faccio quello che posso, con l'entusiasmo
di chi crede in una causa santa
e per essa combatte..."
Antonio Magarotto

Nel 1955 Magarotto ricevette la Laurea «honoris causa» in Scienze umanistiche dall’università dei sordi "Gallaudet" di Washington. Nell'ambito della legge sul dimensionamento scolastico, le Province di Padova, Roma e Torino hanno siglato una Convenzione che ha consentito l’emanazione del Decreto definitivo con il quale, a decorrere dal 1° settembre 2000, è stato istituito l'Istituto Statale di Istruzione Specializzata per Sordi (I.S.I.S.S.)

La sua salma fu sepolta nella cappella del medesimo istituto per soddisfare il suo espresso desiderio di stare con i suoi amati allievi sordi. In vita Magarotto era di aspetto molto bonario, sempre sorridente ed aperto al dialogo con tutti. Il suo intervento era sempre vibrante per la difesa dei diritti dei sordi nella società.

Antonio Magarotto, il papà delle persone sorde
Sharing is caring
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •